luglio 18, 2017 7:00 am

Nell’ultimo decennio, in odontoiatria protesica, la tecnologia CAD CAM ha consentito lo sviluppo di nuove tecniche e l’impiego sia di nuovi materiali cosiddetti metal-free come l’ossido di zirconio, chiamato zirconia o il disilicato di litio, che la lavorazione di alcuni metalli con tecniche di sinterizzazione e resine acriliche ad alta densità.

La tecnologia CAD CAM permette, attraverso uno scanner 3D, la lettura di un modello master, dei denti preparati o della posizione degli impianti.

Di conseguenza si è sostituita la classica (e fastidiosa!!!!) impronta con il materiale viscoso posizionato su un portaimpronte e poi in bocca al paziente per diversi minuti, con una molto piu’ confortevole e rapida  scansione digitale dell’area di interesse.

Successivamente, attraverso un software specifico,  l’odontotecnico elabora i dati, realizza la progettazione ed la invia alla macchina utensile CAM, che realizza dal pieno il pezzo nel materiale prescelto per la ricostruzione protesica.

Nel nostro Studio abbiamo a disposizione lo scanner intraorale Carestream CS 3500, con cui abbiamo gia’ realizzato numerosi casi di intarsi in disilicato, corone su denti naturali e su impianti sia in zirconia che disilicato, aumentando ancora di più il comfort dei nostri pazienti che, oggi, hanno un motivo in meno per lamentarsi delle sedute nel nostro Studio.

_dsc0116 2-4-1024x444 rossi-1024x576